Il cane e il trasportino

Di Mauro Carta

Nel contesto odierno uno strumento indispensabile per ogni proprietario è il trasportino o kennel. In commercio ne esistono di mille tipi, in plastica in acciaio e in tela. Ma perchè questo strumento risulta indispensabile? Ciascun proprietario ha, chi più chi meno la neccessità di spostarsi con il cane per tragitti in auto piu o meno lunghi, e sicuramente un trasportino idoneo a ciò renderà il viaggio per il cane meno stressante e in sicurezza, ma questo è solo uno dei tanti utilizzi che un proprietario farà del trasportino, che ad esempio potrà diventare un rifugio confortevole per il cane anche entro le mura domenstiche, dove potrà andare a riposare e rilassarsi. Spesso erroneamente pensiamo che il cane viva questo strumento come una reclusione, come una punizione, nulla di pù sbagliato, se abituati, con i giusti modi, essi vivranno il soggiorno dentro il trasportino in maniera serena, e anzi con il tempo assumerà per loro la valenza di una tana, infatti come una tana il trasportino essendo chiuso su tutti i lati, permette al cane di sentirsi protetto dovendo eventualmente controllare solo l’ingresso, garantendogli cosi un vero riposo.

Cindy e il trasportino

Nulla di strano che un cane adulto, ad esempio, in presenza di ospiti , bambini, o fonti di stress, decida di andare a riposare in quel luogo appartato che è il trasportino. Far vivere serenamente al nostro cane il trasportino ci garantirà inoltre in caso di necessità di far star il cane al suo interno nelle situazioni più disparate, preservando, tutelando in questo modo il cane, certi che sarà ben lieto di strarci; si pensi ad esempio a una mostra canica, solo con tale strumento saremo in grado di render meno stressante le attese che questi eventi comportano per il nostro cane

Cindy e il trasportino